FRIGOR-BOX, Celle frigo, Magazzini frigoriferi - Immagine decorativa

Finanziamenti CAMPANIA-CREDITO D'IMPOSTA 40% A FONDO PERDUTO INVESTIMENTO MAX 1.500.0000

Regione CAMPANIA

"Credito d'imposta regionale per nuovi investimenti produttivi".

 

CONTRIBUTO PARI AL 40% DEGLI INVESTIMENTI (MAX 1.500.000,00)

 

microimprese, piccole imprese e le medie imprese (PMI), indipendentemente dalla natura giuridica assunta ed operanti in tutti i settori economici, che effettuano nuovi investimenti destinati a strutture produttive già esistenti o che vengano impiantate nel territorio regionale, fatta eccezione per alcune attività.

 

La spesa per investimenti lordi non può

comunque superare il limite massimo

di Euro 1.500.000,00.

 

L'agevolazione è calcolata come percentuale

dell'investimento agevolabile fino ad un massimo

del 40% in ESL (Equivalente Sovvenzione Lordo).

 

Sono agevolabili gli investimenti effettuati (relativi all'attività primaria dell'impresa che risulta certificata dalla CCIAA) nei dodici mesi successivi al ricevimento della comunicazione di concessione delle agevolazioni, consistenti nell'acquisto, anche mediante contratti di locazione finanziaria, (in tal caso per l'avvio dell'investimento vale la data di sottoscrizione del contratto di leasing) di beni strumentali nuovi, materiali ed immateriali, destinati alla creazione, nell'ambito del territorio regionale, di una nuova struttura produttiva ovvero finalizzati all'estensione, alla diversificazione della produzione, anche mediante prodotti nuovi aggiuntivi, o alla trasformazione fondamentale del processo produttivo complessivo di una struttura produttiva già esistente sul territorio regionale.

 

Sono agevolabili esclusivamente beni materiali ed immateriali ammortizzabili,

purché non infissi al suolo, iscritti nell'attivo patrimoniale.

 

Rientrano tra i beni materiali sia gli impianti generici (ad es. impianti di produzione e distribuzione di energia, officine di manutenzione, raccordi e materiale rotabile, mezzi per traino e sollevamento, centrali di conversione, parco motori, pompe, impianti di trasporto interno, servizi vapore, riscaldamento e condizionamento, impianti di allarme) sia gli impianti specifici e gli altri impianti (ad es. forni e loro pertinenze).

Nel caso di beni parzialmente incorporati in un bene immobile (cioè beni non interamente separabili dall'immobile stesso), rileverà esclusivamente il costo relativo alla parte di essi separabile dall'immobile, determinata in base al costo specifico (così, ad es., per un impianto elettrico ovvero per un impianto di aria condizionata saranno agevolabili solo i costi relativi agli elementi fisicamente asportabili senza procedere ad alcun intervento sull'immobile).

Sono comprese nella presente categoria attrezzature industriali e commerciali, attrezzature di laboratorio, attrezzatura varia ed utensili legati al processo produttivo o commerciale dell'impresa, nonché attrezzature volte a completare la capacità funzionale di impianti e macchinari.

Restano esclusi dall'agevolazione gli immobili e gli autoveicoli.

 

Rientrano tra i beni immateriali i trasferimenti di tecnologia mediante l'acquisto di diritti di brevetto e di licenze, programmi informatici strettamente commisurati alle esigenze produttive dell'impresa.

I beni immateriali devono essere utilizzati esclusivamente presso la struttura produttiva alla quale si riferisce il programma di investimento destinatario delle agevolazioni un periodo di almeno cinque anni dalla chiusura dell'investimento stesso; regolarmente ammortizzabili e iscritti nell'attivo patrimoniale dell'impresa; acquistati da terzi a condizioni di mercato;

 

Sono escluse le spese relative ad oneri pluriennali

 

 

Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, ai sensi dell'articolo 17 del Decreto Legislativo n. 241 del 09/07/1997, entro il termine massimo di diciotto mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di concessione delle agevolazioni. Le compensazioni vanno effettuate utilizzando il Modello di Pagamento F24.

 

Il credito d'imposta è utilizzato in compensazione (utilizzando il modello di pagamento F24) .